Margine

Il mercato Forex offre la possibilità di operare sul margine. La possibilità di scambiare sul margine è una delle più attraenti – ma allo stesso tempo rischiose – caratteristiche del trading forex. In pratica, negoziare a margine permette al trader forex di scambiare fondi presi in prestito. L’entità del prestito del trader dipende dall’intermediario di cui si servirà e della leva o spinta che esso offre.
Nel mercato Forex, il termine margine indica la quantità di denaro necessaria per aprire una posizione con leva, o un contratto nel mercato.
Senza leva, un trader che piazza un normale trade di lotti sul mercato necessiterebbe di dover pubblicare il valore totale di contratto di $100.000 per poter far eseguire il proprio trade. La Leva permette al trader di inserire lo stesso contratto di $100.000 per un importo di margine (determinato dal livello di leva finanziaria scelto). Ad esempio, un conto di leva 1:100 richiederebbe $1.000 di margine per piazzare un trade da $100.000.
Offrendo la leva al trader, la società di intermediazione in pratica consente al commerciante di aprire una posizione contrattuale con molto meno esborso di capitale iniziale. Senza leva, un trader che piazza un normale trade di lotti sul mercato dovrebbe mettere in palio l’intero valore contrattuale di $100.000. Con una leva di 1:100, il trader può invece aprire la posizione con una leva finanziaria iniziale di USD $1.000.